Dell’antico Castello medievale di Pontelandolfo resta solo la possente Torre, alta oltre venti metri e avente un diametro di quattordici metri ed uno spessore delle mura del basamento di 4,5 metri.

Una struttura fortificata esisteva già nel 1134 ma fu solo dopo i passaggi nella zona degli eserciti di Carlo I d’Angiò nel 1266 e di Luigi d’Ungheria nel 1348 che i feudatari, capita l’importanza strategica del luogo, costruirono la torre che risalirebbe a non prima della metà del XIV secolo.

Il castello venne distrutto a seguito del terremoto del Sannio del 1688. Rimase in piedi solo la torre che attualmente è di proprietà privata.

A queste strutture si aggiungono due fontane: la Fontana di piazza Roma, sita nel centro storico, ha una curiosa forma a battistero, è dotata di otto bocche di acqua ed è chiamata anche fontana “Teglia” per l’antica presenza di un gigantesco tiglio e la Fontana ponte nuovo, costruita nel 1764 e situata nell’omonima località lungo la strada statale n. 87.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *